Your name

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Qual’è il tuo nome?
Leggendo questo titolo Your name su Netflix mi sono incuriosito.
Un anime di fantasia e sentimentale di Makoto Shinkai del 2016. Ok, voglio vederlo.

L’inizio appare quello di una commedia/cartone, con un ragazzo giovane che si sveglia nel corpo di una ragazza coetanea. Aperti gli occhi e alzata la schiena si accorge di avere seno, sbigottito si alza e va allo specchio urlando nel vedere la trasformazione in una bella ragazza!

Il giorno dopo, a quella ragazza accade la stessa cosa, ma immagina sia un sogno, e prova a viverlo prendendo il posto di quel giovane a scuola ed al lavoro, notando le differenze tra maschi e femmine ed una parte di quello che vorrebbe vivere risiedendo a Tokyo, mentre lei ha sempre vissuto in un paese vicino.

I due al risveglio non ricordano nulla di ciò che hanno vissuto nell’altro corpo, e lo interpretano come un sogno scordato, ma gli amici e le famiglie gli fanno capire che è accaduto realmente.

Superato questo inizio (lievemente comico per lo spettatore), i giorni passano alternando nei loro corpi senza capirne il perchè, e i due trovano il modo di comunicare tramite fogli scritti o note sull’iPhone, e si vedono ampliare i riferimenti a una cometa che passerà e sarà visibile da Giappone. La ragazza cerca di organizzare un incontro tra loro in una festa proprio per questo evento bello e storico, ma lui non capisce di cosa si tratti non conoscendo questo evento.

Subito dopo questa organizzazione, si dirigono nel punto d’incontro, ma non si trovano, ed i due corpi non si scambiano più. Allora lui cerca di trovarla andando in quel paese, e scopre che tre anni prima un frammento della cometa è caduto sul paese distruggendolo e facendo morire un terzo della popolazione, quindi la ragazza, nel presente del ragazzo, aveva perso la vita.

Taki (lui) Mitsuha (lei)

Col passare del tempo, breve poiché il lungometraggio dura 107 minuti, il racconto che è improbabile acquisisce fascino facendo affiorare molti messaggi spirituali e romantici e scenari di eccellente fattura.
Buono, quindi difficilmente narrabile, il gioco dei tempi diversi delle due vite.
Evidenziati gli atteggiamenti femminili nel corpo del ragazzo e maschili in quello della ragazza quando avvengono gli scambi.

Se sei un sognatore come me (giusto aggiungere anche una sognatrice), ti consiglio di arricchirti la fantasia con questa visione, che ti ricorda di non scordare i tuoi ricordi… dei sogni.

Se hai Netflix

Lascia il tuo commento da Facebook

Leave A Response

* Denotes Required Field