Your name

Qual’è il tuo nome? Leggendo questo titolo Your name su Netflix mi sono incuriosito.

Continua a leggere →

Lei

Chiuso dal freddo dentro casa, l’altra sera ho voluto vedere un film ricordando che all’epoca dell’uscita, il 2013, aveva raccolto un mare di critiche positive e negative: Lei.

Continua a leggere →

Cinque Minuti

Era la sera, era la notte Dapprima l’incerta, ma le stelle son molte

Continua a leggere →

L’apostrofo

Soverato ha l’accento dello squillo inspiegabilmente calmo di Squillace, e fu contornato da quel panorama che conobbi la mia lei mentre passavo accanto al castello che fece da apostrofo al nostro sguardo. Lei era di quel paese a cui mancherebbe l’accento senza l’apostrofo che t’ho enunciato, ovvero il castello che vigila dall’alto dei suoi 300…

Continua a leggere →

Sguardi comunicanti e accrescitivi

Tutto nacque in quella giornata particolare, ma il dire tutto è forse troppo. Gli sguardi s’incrociarono quelle poche volte, e il poco non può esser tutto. C’era stato un richiamo soggettivo che oggettivamente non coglievo. Come potevano pochi brevi sguardi cambiare ed accrescere il proseguo del mio percorso? Beh, è certo che avevo già compreso…

Continua a leggere →

Tanto lei non lo saprà mai

Gli inseparabili sono coppie di uccelli similari ai pappagallini che si scelgono amorevolmente per vivere insieme tutta la loro vita.

Continua a leggere →

Perdono non cercato

C’era una monetina perduta, e non si sapeva il problema da chi era causato, s’è fiondato lui a metterla nella tasca della tuta, ma chi l’aveva persa lui l’aveva veduto, ed era rimasto subito dopo abbagliato dal suo fascino, poiché il lui era era lei, ma al momento gli occorreva quel soldino, e pensava solo…

Continua a leggere →